MANCANO SOLO

A bordo di una vecchia Panda 4×4 porteremo il nostro periodico aiuto per la gestione della SCUOLA MIRIAM.

La #fratellitudine

Crew for Africa ONLUS

Crew for Africa è un’associazione no-profit nata nel 2007 per aiutare le popolazioni che abitano le zone più povere del Corno d’Africa, nel piccolo stato di Djibouti; in particolare, per contribuire a combattere la malnutrizione infantile, le difficili condizioni igieniche e l’analfabetismo.

La Scuola Miriam

L’obiettivo prefissato – e raggiunto – era quello di edificare una nuova scuola a due piani non lontano dalla vecchia (costruita in lamiera), su richiesta di un’Associazione locale dei Genitori. E’ stato così possibile garantire l’istruzione primaria in un ambiente sano e adeguato per circa 600 bambini.

L’Hopital Balbala’

Dal 2007 Crew For Africa ONLUS aiuta  l’ospedale attraverso raccolte fondi; in collaborazione con strutture sanitarie e aziende italiane fornisce: strumentazione e presidi sanitari, arredi  e elettromedicali; oltre ad occuparsi della formazione degli infermieri dell’Ospedale Balbala’ con personale specializzato.

PANDA CREW

Vuole essere volutamente un viaggio a passo di carovana – e quindi d’uomo – per meglio esplorare e magari propagare la fratellitudine lungo la strada.
Fermandoci periodicamente nei Paesi attraversati, cercheremo infatti incontri con i bambini nelle scuole e con associazioni solidali per scambiare esperienze e confrontare idee e, durante queste soste, chiederemo loro un dono simbolico da portare alla Scuola Miriam, per coltivare idealmente insieme germogli d’istruzione e speranza per il futuro.

CREW FOR AFRICA

Waypoints

Europa – Asia
Monterenzio
Italia – Slovenia
Slovenia – Croazia
Croazia – Serbia
Serbia – Bulgaria
Bulgaria – Turchia
Turchia – Iran
Bandar Abbas (porto)
Penisola araba
Sharjah (porto)
Emirati – Arabia
Gedda (porto)
Africa
Porto Sudan (porto)
Karima
Wadi Halfa
Dongola
Sudan – Etiopia
Etiopia – Djibouti
Ospedale Balbalà

GUARDA IL NOSTRO SPOT

I VIAGGIATORI

Vent’anni di viaggi in fuoristrada attraversando vari Paesi del mondo mi hanno dato la possibilità di visitare luoghi, incontrare popolazioni e conoscere usi e costumi differenti e variegati.Dal 2008 mi sono rifugiato sull’Appennino bolognese per abbandonare il caos di Roma, città in cui sono nato.Diventare volontario in Crew for Africa è stata la naturale evoluzione del mio percorso di soccorritore d’ambulanza volontario, iniziato oltre 10 anni fa. Da quest’anno ho trasformato il mio volontariato in ambulanza in professione, lavorando presso la Pubblica Assistenza di Pianoro in qualità di autista soccorritore

Ho iniziato a sperimentare il volontariato nel 1983 quando, studente liceale, mi sono recato per la prima volta in Africa, per la precisione in Rwanda. Ho poi ripetuto questa esperienza a cadenza quasi annuale fino alla seconda metà degli anni ’90, non più da studente ma da infermiere: dapprima in reparti intensivi, poi nel sistema 118. Dai primi anni 2000 ho cominciato a collaborare con un Ospedale di Gibuti (nel Corno d’Africa) a titolo privato, fino alla creazione di Crew for Africa ONLUS nel 2007. Da quell’anno la #fratellitudine non ha mai smesso di accompagnarmi e ispirarmi nelle attività della ONLUS e nella vita.

La FIAT Panda

OLTRE IL VIAGGIO

Crew for Africa da tempo porta formazione all’Hopital Balbala’, collaborando anche con il Servizio SMUR di Djibouti – omologo del nostro 118 – alla formazione dei Colleghi Autisti Soccorritori e Infermieri grazie a corsi di aggiornamento (BLSD, PTC, Medicina delle catastrofi) e donazione di materiale sanitario.
Da quest’anno, l’Hopital – in virtù della collaborazione con Crew for Africa – si sta dotando di un piano di emergenza per gestire i soggetti coinvolti in eventi quali catastrofi naturali, incidenti, attentati terroristici.

A tal scopo Crew for Africa è intenzionata a donare un veicolo speciale, così allestito:

  • veicolo 4×4 passo lungo
  • segnalatori acustici/luminosi e faro di ricerca
  • allestimento interno in alluminio mandorlato trasformabile all’occorrenza in piano di carico
  • barella Toboga
  • vani di logistica
  • 2/3 zaini di maxi emergenza
sito web a cura di multiforma